QUAL’E’ L’ORA PIU’ EROTICA…?

 

Guardate bene l’orologio: per aumentare i benefici del sesso può essere utile capire qual è l’orario migliore per farlo.

 

Qual’è l’ora più Erotica…? Domanda stuzzicante! Non solo per seguire i bisogni passionali, ma anche per entrare in contatto con il proprio bioritmo sessuale, variabile da uomo a donna ma anche da donna a donna.

Ne parliamo con la Sessuologa Nicoletta Suppa, e con tre donne che raccontano la loro “Agenda delle Prestazioni”: 

Il numero della felicità al femminile è 106. Sono i minuti di una perfetta giornata ideale, tutti da dedicare al sesso, svelati da un recente studio che ha coinvolto 909 donne.

Fare l’amore è sinonimo di benessere, non è una novità, ma per aumentare i suoi benefici può essere utile capire qual è l’orario migliore per farlo!

L’orario giusto per il Piacere

 

A differenza del genere femminile, il piacere dell’uomo è giornaliero e lo rende più desideroso al mattino, perché ha alti livelli di testosterone…

Grazie anche alle spontanee erezioni mattutine, legate alla fase del risveglio, è più facilitato e invogliato a iniziare un rapporto sessuale.

La donna, invece, è più propensa a fare l’amore a tarda sera, meglio se di notte….

“Durante questa fascia oraria, raggiunge uno stato di rilassamento e, allo stesso tempo, si attiva sessualmente perché finalmente si lascia andare dopo una giornata stressante, nella quale le proprie esigenze difficilmente hanno avuto la priorità”, spiega la sessuologa…

Quando il risveglio è Erotico

 

Tanti studi affermano che iniziare la giornata tra coccole e orgasmi è salutare!

Migliora l’umore e rende più forte il sistema immunitario,creando uno stato di benessere che unisce la coppia per tutta la giornata.

“A livello fisiologico, è un ottimo momento per dedicarsi all’eros, soprattutto per l’uomo, che ha una migliore attivazione sessuale.

Per la donna, invece, basta solo superare la fase iniziale, magari con dei preliminari dedicati solo a lei, e lasciarsi andare sarà più facile seguendo naturalmente lo stato psicofisico del risveglio: maggiore rilassatezza e minore razionalità”, consiglia Suppa.

Il “Modo” migliore per farlo?

Lasciarsi andare alle sensazioni del corpo, vivendo il rapporto inizialmente in maniera un po’ passiva e poi lasciandosi guidare.

Tra le posizioni scegliete quella del “missionario”; Questa permette all’uomo di sfruttare al meglio l’erezione già presente e alla donna di assumere un ruolo più passivo, in modo da potersi dedicare completamente al proprio piacere.

Fare l’amore al mattino, senza “preparativi”, è utile ad iniziare la giornata sentendosi desiderati!!!

 

FONTE: D – Repubblica